Il contributo si incentra sulle modalità con cui nella contemporanea visione del design, il concetto di ‘vivente’ riferito alla vegetazione, incide sulla cultura del progetto, che si è confrontata da sempre con il contesto ambientale, attraverso pratiche di imitazione delle logiche della natura, di interpretazione delle sue dinamiche evolutive, di trasformazione dei suoi elementi e, più recentemente, con attività che indagano la fragile relazione e la convivenza con l’uomo, in un’ottica di sensibilizzazione verso comportamenti consapevoli. L’interpretazione dei progetti metterà in evidenza le visioni del design contemporaneo sui legami tra mondo antropico, mondo vegetale e animale e indagherà gli scenari progettuali volti alla prefigurazione di mondi possibili. Le riflessioni critiche sono legate all’iniziativa interdisciplinare New European Bauhaus, che contempla nuove sinergie tra natura e cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia.

The contribution will focus on how the concept of ‘living’ in the contemporary vision of design, with regard to vegetation, influences design culture, a concept constantly faced with the environmental context through practices of imitation of the logic of natural world interpretation of its evolutionary dynamics, the transformation of its elements and, more recently, with activities that investigate the fragile relationship and coexistence with man, to raise awareness of conscious behaviour. The interpretation of the projects will highlight the visions of contemporary design on the links between the anthropic world and the plant and animal world and will investigate design scenarios aimed at prefiguring possible worlds. Critical reflections will connect to the interdisciplinary New European Bauhaus initiative, which contemplates new synergies between natural and cultural, social inclusion, science and technology.

Natural and artificial interaction. Symbiotic processes between science, art and design

R. Veneziano
;
M. Carlomagno
2022

Abstract

The contribution will focus on how the concept of ‘living’ in the contemporary vision of design, with regard to vegetation, influences design culture, a concept constantly faced with the environmental context through practices of imitation of the logic of natural world interpretation of its evolutionary dynamics, the transformation of its elements and, more recently, with activities that investigate the fragile relationship and coexistence with man, to raise awareness of conscious behaviour. The interpretation of the projects will highlight the visions of contemporary design on the links between the anthropic world and the plant and animal world and will investigate design scenarios aimed at prefiguring possible worlds. Critical reflections will connect to the interdisciplinary New European Bauhaus initiative, which contemplates new synergies between natural and cultural, social inclusion, science and technology.
Il contributo si incentra sulle modalità con cui nella contemporanea visione del design, il concetto di ‘vivente’ riferito alla vegetazione, incide sulla cultura del progetto, che si è confrontata da sempre con il contesto ambientale, attraverso pratiche di imitazione delle logiche della natura, di interpretazione delle sue dinamiche evolutive, di trasformazione dei suoi elementi e, più recentemente, con attività che indagano la fragile relazione e la convivenza con l’uomo, in un’ottica di sensibilizzazione verso comportamenti consapevoli. L’interpretazione dei progetti metterà in evidenza le visioni del design contemporaneo sui legami tra mondo antropico, mondo vegetale e animale e indagherà gli scenari progettuali volti alla prefigurazione di mondi possibili. Le riflessioni critiche sono legate all’iniziativa interdisciplinare New European Bauhaus, che contempla nuove sinergie tra natura e cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/473790
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact