Lo scopo di questo studio è quello di analizzare il fenomeno della violenza intrafamiliare contro i bambini che si verifica ogni volta che un genitore si comporta in modo gravemente pregiudizievole per la personalità del bambino. Il “ruolo di controllo” in questo ambito spetta al giudice che deve assicurare un'efficace tutela alla particolare condizione del minore attraverso misure quali gli strumenti oggi offerti dagli artt. 330 e ss. del codice civile, così come modificato dalla recente riforma della filiazione.

Violenza intrafamiliare, stato di pregiudizio del minore e valutazione della decadenza dalla responsabilità genitoriale.

Paola Grimaldi
2016

Abstract

Lo scopo di questo studio è quello di analizzare il fenomeno della violenza intrafamiliare contro i bambini che si verifica ogni volta che un genitore si comporta in modo gravemente pregiudizievole per la personalità del bambino. Il “ruolo di controllo” in questo ambito spetta al giudice che deve assicurare un'efficace tutela alla particolare condizione del minore attraverso misure quali gli strumenti oggi offerti dagli artt. 330 e ss. del codice civile, così come modificato dalla recente riforma della filiazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/464796
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact