Scissione societaria e revocatoria: i limiti all'intangibilità dell'operazione