Il caso dell'Enrica Lexie alla luce del diritto internazionale