Emodiluizione isovolemica acuta, limiti e vantaggi nell'applicazione clinica