Open source e proprietà intellettuale. Aprire o difendere?