La grandeur a buon mercato di Chirac