Le nuove frontiere nello studio della funzione ventricolare: la VEST