Osservazioni linguistico-stilistiche e biografico-contestuali sulla celebre descrizione dell’escursione sulla cima della Maiella fatta nel luglio 1789 da Leopoldo Cicognara, in cui si enuncia la sua concezione del 'sublime' non necessariamente connesso, come nelle riflessioni estetiche preromantiche, con la nozione di 'orrore'. La descrizione fu inserita da Cicognara sin dalla prima edizione (1808) del suo trattato Del bello. Ragionamenti, uno dei testi centrali del dibattito critico-estetico sul Neoclassicismo in Italia.

«Una sublime sensazione […] spoglia da qualunque orrore». Leopoldo Cicognara e le montagne d’Abruzzo

Domenico Proietti
2021

Abstract

Osservazioni linguistico-stilistiche e biografico-contestuali sulla celebre descrizione dell’escursione sulla cima della Maiella fatta nel luglio 1789 da Leopoldo Cicognara, in cui si enuncia la sua concezione del 'sublime' non necessariamente connesso, come nelle riflessioni estetiche preromantiche, con la nozione di 'orrore'. La descrizione fu inserita da Cicognara sin dalla prima edizione (1808) del suo trattato Del bello. Ragionamenti, uno dei testi centrali del dibattito critico-estetico sul Neoclassicismo in Italia.
Proietti, Domenico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/465398
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact