Il saggio mette in evidenza i tratti di irragionevolezza della legge n. 56 del 2014 con riferimento ad una pluralità di aspetti (dalla individuazione del confine amministrativo degli enti, ai tratti caratterizzanti la forma di governo della città metropolitana, alle funzioni loro attribuite), mettendo in evidenza come la legge abbia rinunciato a governare efficientemente il fenomeno delle aree metropolitane facendo coincidere i confini del nuovo ente con quelli delle vecchie provincie, a differenza de più coerente modello che era strato fatto proprio dalla legge n. 142 del 1990.

Città metropolitane e vincoli costituzionali. I problemi attuativi e le prospettive di modifica della legge n. 56 del 2014

carlo iannello
2018

Abstract

Il saggio mette in evidenza i tratti di irragionevolezza della legge n. 56 del 2014 con riferimento ad una pluralità di aspetti (dalla individuazione del confine amministrativo degli enti, ai tratti caratterizzanti la forma di governo della città metropolitana, alle funzioni loro attribuite), mettendo in evidenza come la legge abbia rinunciato a governare efficientemente il fenomeno delle aree metropolitane facendo coincidere i confini del nuovo ente con quelli delle vecchie provincie, a differenza de più coerente modello che era strato fatto proprio dalla legge n. 142 del 1990.
Iannello, Carlo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/403291
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact