The essay addresses the penalty clauses to the light of the principles of proportionality and reasonableness. If the penal clause is disproportionate, the judge must practice the power of reduction, not appraising the entity of the damage but the concrete case and the real incidence of the same one on the equilibrium of the contractual performances.

Il lavoro affronta il tema delle pene contrattuali alla luce dei princípi di proporzionalità e ragionevolezza e mira a dimostrare che, a fronte di una penale sproporzionata, spetta al giudice esercitare il potere di riduzione, ispirandosi non alla valutazione dell’entità del danno, ma alla concreta situazione contrattuale e all’effettiva incidenza del medesimo sull’equilibrio delle prestazioni.

Le pene private contrattuali nel diritto vivente. Funzione concreta e principio di proporzionalità

Alessia Mignozzi
2017

Abstract

Il lavoro affronta il tema delle pene contrattuali alla luce dei princípi di proporzionalità e ragionevolezza e mira a dimostrare che, a fronte di una penale sproporzionata, spetta al giudice esercitare il potere di riduzione, ispirandosi non alla valutazione dell’entità del danno, ma alla concreta situazione contrattuale e all’effettiva incidenza del medesimo sull’equilibrio delle prestazioni.
Mignozzi, Alessia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/383283
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact