La convenzione monetaria SCV/UE e la concorrente sovranità finanziaria di Italia e Vaticano