L’Assenza della misura e della cultura