Luigi Cosenza tra ideologia operaista e scientismo