I giovani psichiatri e la ricerca