Alcune considerazioni sulla collocazione della statua equestre di Filippo V a Napoli (1702-1707)