I modelli fisico-matematici e la nuova centralità della persona