Il libro ricostruisce, per la prima volta, le vicende di una straordinaria collezione napoletana appartenuta ai Tesorone. Attraverso documenti d’archivio, giornali e scritti d’epoca si studiano le ragioni di una collezione borghese che percorre e oltrepassa il XIX secolo, svelando le motivazioni delle scelte collezionistiche di un padre e di un figlio, appassionati di pittura contemporanea e di arti “applicate all’industria”. Nel valutare la pratica collezionistica dei Tesorone, l’autrice racconta un’epoca, una città, le consonanze della raccolta con la politica e la cultura del tempo scomponendo, dall’interno, i delicati meccanismi di raccordo che, sempre, esistono tra la collezione, la società e i suoi protagonisti

Cucita addosso. La collezione Tesorone. Un secolo di collezionismo borghese napoletano (1811-1913)

Barrella Nadia
2021

Abstract

Il libro ricostruisce, per la prima volta, le vicende di una straordinaria collezione napoletana appartenuta ai Tesorone. Attraverso documenti d’archivio, giornali e scritti d’epoca si studiano le ragioni di una collezione borghese che percorre e oltrepassa il XIX secolo, svelando le motivazioni delle scelte collezionistiche di un padre e di un figlio, appassionati di pittura contemporanea e di arti “applicate all’industria”. Nel valutare la pratica collezionistica dei Tesorone, l’autrice racconta un’epoca, una città, le consonanze della raccolta con la politica e la cultura del tempo scomponendo, dall’interno, i delicati meccanismi di raccordo che, sempre, esistono tra la collezione, la società e i suoi protagonisti
978-88-6026-312-4
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11591/466004
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact