La ricerca, avviata nell'ambito delle attività connesse alla realizzazione del progetto "Orto della biodiversità mediterranea" proposto dalla Seconda Università degli Studi di Napoli con la convenzione stipulata con il Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, si pone l'obiettivo di analizzare la vasta produzione iconografica riguardante il Reale Sito di Carditello, in gran parte realizzata fra l'ultimo quarto del XVIII e la prima metà del secolo successivo. Particolarmente interessante è la serie dei paesaggi agresti eseguiti ad affresco in una sala degli appartamenti reali, poco nota ma straordinaria testimonianza del vasto territorio che si sviluppava intorno al casino, concepito come moderno laboratorio per le attività legate all'agricoltura e, soprattutto, all'allevamento del bestiame e dei cavalli.

Il Real Sito di Carditello nell'iconografia tra Sette e Ottocento

PIGNATELLI SPINAZZOLA, Giuseppe
2010

Abstract

La ricerca, avviata nell'ambito delle attività connesse alla realizzazione del progetto "Orto della biodiversità mediterranea" proposto dalla Seconda Università degli Studi di Napoli con la convenzione stipulata con il Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, si pone l'obiettivo di analizzare la vasta produzione iconografica riguardante il Reale Sito di Carditello, in gran parte realizzata fra l'ultimo quarto del XVIII e la prima metà del secolo successivo. Particolarmente interessante è la serie dei paesaggi agresti eseguiti ad affresco in una sala degli appartamenti reali, poco nota ma straordinaria testimonianza del vasto territorio che si sviluppava intorno al casino, concepito come moderno laboratorio per le attività legate all'agricoltura e, soprattutto, all'allevamento del bestiame e dei cavalli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/361097
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact