Una rilettura dell'Etica di Vienna ed un'ipotesi per Reginaldo Pirano da Monopoli