Affidabilità dell’Orbscan nel valutare le variazioni refrattive dopo PRK