Il diritto come diagonale di tensioni fra ‘etiche’ ed ‘economie’. Quesiti di una contraddizione intelligente