Una grande veduta disegnata d’una città del futuro dell’arch. Manfredi Franco, databile alla fine degli anni Venti del 900, è stato lo spunto di partenza di una nuova riflessione sulle arti a Napoli nel primo trentennio del secolo in relazione al coevo panorama nazionale. A partire dall’esperienza del pittore/architetto pugliese si sono rintracciati soprattutto inediti legami tra Napoli e Milano e, nello specifico, tra M. Franco, G.U. Arata e A. SantElia in relazione al movimento “Nuove Tendenze”, caratterizzato a Milano, nel delicato momento di gestazione del manifesto dell’architettura futurista, da un moderato connubio di antico e moderno e da una fiducia nella relazione fra le arti all’insegna dell’architettura.

Risorse dell'utopia nelle arti di primo 900: espressioni a confronto

SALVATORI, Gaia
2009

Abstract

Una grande veduta disegnata d’una città del futuro dell’arch. Manfredi Franco, databile alla fine degli anni Venti del 900, è stato lo spunto di partenza di una nuova riflessione sulle arti a Napoli nel primo trentennio del secolo in relazione al coevo panorama nazionale. A partire dall’esperienza del pittore/architetto pugliese si sono rintracciati soprattutto inediti legami tra Napoli e Milano e, nello specifico, tra M. Franco, G.U. Arata e A. SantElia in relazione al movimento “Nuove Tendenze”, caratterizzato a Milano, nel delicato momento di gestazione del manifesto dell’architettura futurista, da un moderato connubio di antico e moderno e da una fiducia nella relazione fra le arti all’insegna dell’architettura.
978-88-6456-205-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11591/177458
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact