La conoscenza resta sempre e comunque il nodo fondamentale o, se vogliamo, il punto di partenza imprescindibile per l'intrapresa di qualsivoglia azione sul territorio. Le modificazioni provocate dai processi di globalizzazione si sono manifestate in una crescente competitività dei luoghi e dei territori. La nuova tendenza globale, volta a creare un impianto omologato ed omologante di natura sovra-nazionale, tralasciando dal contesto socio-territoriale di riferimento, ha determinato una riproduzione standardizzata dei luoghi. Di fronte al rischio dell’omologazione, sempre più forte, l’unica possibilità di distinzione e di autoaffermazione delle differenti specificità territoriali è stata il recupero dell’identità locale. L’esigenza di preservare l’autenticità ha condotto ad una tutela dei luoghi e delle peculiarità esclusive dei territori. Il territorio oggi non viene più considerato esclusivamente come un paradigma spaziale, ma come un fattore determinante nella produzione della conoscenza. E’ il territorio il campo privilegiato nel quale si combattono le sfide decisive del presente; è sul territorio che si assiste ad una riscoperta della cultura locale autentica, tesa alla conservazione e all’affermazione della propria identità, all’esaltazione delle differenze, all’utilizzo delle specificità al fine di uno sviluppo socio-economico complessivo. I valori territoriali e ambientali rappresentano occasioni di auto-riconoscimento del territorio da parte dei suoi abitanti e favoriscono i processi di re-identificazione con i luoghi. C’è l’esigenza di creare un ponte tra il territorio, la sua storia, le persone che lo hanno abitato e le politiche di sviluppo che riconoscono in questi elementi il vero giacimento dal quale estrarre le materie di base per la crescita economica di un luogo. Il Luogo della memoria in cui riscoprire il passato e le tradizioni di una comunità, cioè la sua funzione di rappresentare si traduce in “un saper fare ed un saper essere”.

La Conoscenza e la Rappresentazione del Territorio l’Identi-”Città” del mediterraneo.

CONVERTI, Fabio
2008

Abstract

La conoscenza resta sempre e comunque il nodo fondamentale o, se vogliamo, il punto di partenza imprescindibile per l'intrapresa di qualsivoglia azione sul territorio. Le modificazioni provocate dai processi di globalizzazione si sono manifestate in una crescente competitività dei luoghi e dei territori. La nuova tendenza globale, volta a creare un impianto omologato ed omologante di natura sovra-nazionale, tralasciando dal contesto socio-territoriale di riferimento, ha determinato una riproduzione standardizzata dei luoghi. Di fronte al rischio dell’omologazione, sempre più forte, l’unica possibilità di distinzione e di autoaffermazione delle differenti specificità territoriali è stata il recupero dell’identità locale. L’esigenza di preservare l’autenticità ha condotto ad una tutela dei luoghi e delle peculiarità esclusive dei territori. Il territorio oggi non viene più considerato esclusivamente come un paradigma spaziale, ma come un fattore determinante nella produzione della conoscenza. E’ il territorio il campo privilegiato nel quale si combattono le sfide decisive del presente; è sul territorio che si assiste ad una riscoperta della cultura locale autentica, tesa alla conservazione e all’affermazione della propria identità, all’esaltazione delle differenze, all’utilizzo delle specificità al fine di uno sviluppo socio-economico complessivo. I valori territoriali e ambientali rappresentano occasioni di auto-riconoscimento del territorio da parte dei suoi abitanti e favoriscono i processi di re-identificazione con i luoghi. C’è l’esigenza di creare un ponte tra il territorio, la sua storia, le persone che lo hanno abitato e le politiche di sviluppo che riconoscono in questi elementi il vero giacimento dal quale estrarre le materie di base per la crescita economica di un luogo. Il Luogo della memoria in cui riscoprire il passato e le tradizioni di una comunità, cioè la sua funzione di rappresentare si traduce in “un saper fare ed un saper essere”.
978-88-89579-53-4
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11591/173045
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact