La partecipazione al COFIN 2005 condotta dalle unità di ricerca delle diverse sedi universitarie che hanno aderito al progetto con responsabile nazionale S. Della Torre del Politecnico di Milano, ha trovato nel convegno tenuto a Pescara il 26 e 27 settembre 2008, opportunità di confrontare i risultati secondo modalità di rappresentazione delle ricerche espletate e delle tematiche di studio individuate come fondative del lavoro di ricerca. L’indagine illustrata, nel contributo pubblicato, afferisce alla definizione del carattere residenziale conferito allo spazio costruito tradizionale con l’impiego e la sistemazione dei rivestimenti maiolicati capaci, questi, di garantire un comfort e una qualità di habitat assai considerevoli se confrontati col carattere povero dell’edilizia storica. La notevole ricaduta igienica e la diffusa quantità, con la corrispondente qualità figurale delle immagini di architettura, pongolo la ‘riggiola’ napoletana come vero e proprio prodotto di industria, mutuando anche considerazioni di addizione economica e di qualità abitative delle occasionali precarie sistemazioni pavimentali. Il testo illustra nello specifico le pavimentazioni in cotto sette-ottocentesche della più estesa provincia storica della Campania, Terra di Lavoro, riferendo dell'indagine cronotipologica e delle modalità esecutive storiche per la produzione de simili manufatti.

Da hospitium a residenza. Le pavimentazioni tradizionali campane: contributo allo studio delle riggiole sette-ottocentesche di Terra di Lavoro

CARILLO, Saverio
2009

Abstract

La partecipazione al COFIN 2005 condotta dalle unità di ricerca delle diverse sedi universitarie che hanno aderito al progetto con responsabile nazionale S. Della Torre del Politecnico di Milano, ha trovato nel convegno tenuto a Pescara il 26 e 27 settembre 2008, opportunità di confrontare i risultati secondo modalità di rappresentazione delle ricerche espletate e delle tematiche di studio individuate come fondative del lavoro di ricerca. L’indagine illustrata, nel contributo pubblicato, afferisce alla definizione del carattere residenziale conferito allo spazio costruito tradizionale con l’impiego e la sistemazione dei rivestimenti maiolicati capaci, questi, di garantire un comfort e una qualità di habitat assai considerevoli se confrontati col carattere povero dell’edilizia storica. La notevole ricaduta igienica e la diffusa quantità, con la corrispondente qualità figurale delle immagini di architettura, pongolo la ‘riggiola’ napoletana come vero e proprio prodotto di industria, mutuando anche considerazioni di addizione economica e di qualità abitative delle occasionali precarie sistemazioni pavimentali. Il testo illustra nello specifico le pavimentazioni in cotto sette-ottocentesche della più estesa provincia storica della Campania, Terra di Lavoro, riferendo dell'indagine cronotipologica e delle modalità esecutive storiche per la produzione de simili manufatti.
978-88-6055-480-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/171884
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact