Processi di taglio nei siti archeologici: il caso di Piazza Nicola Amore a Napoli