Il libro si propone di spiegare i caratteri dell’individualismo contemporaneo (narcisismo, privatismo, perdita del senso dell’Altro, ecc) e, a tal fine, effettua un excursus sull’evoluzione dell’individualismo avvenuta nelle società occidentali a partire dalla società borghese ottocentesca, per arrivare poi alla società di massa affermatasi nel Novecento, per giungere infine all’individualismo di inizio millennio. Se nella società borghese ottocentesca il modello culturale individualistico era sufficientemente in grado di strutturare l’identità del singolo, nel modello successivo, quello dell’individualismo di massa del XX secolo, emerge il continuo bisogno, la continua necessità di ricercare nuove sicurezze in grado di rispondere all’accresciuto senso di fragilità e di perdita di auto-identificazione che la definitiva rottura con l’ordine sociale precedente ha comportato per l’uomo-massa. Nella prima parte del Novecento tali sicurezze sono state riposte nelle ideologie, nella seconda metà nell’eterodirezione, nel ripiegamento nel privato e nel narcisismo. Una delle tesi del libro è la progressiva de-massificazione delle società contemporanee di inizio millennio, a causa di mutamenti strutturali e culturali che vengono analizzati nel corso del capitolo. La de-massificazione porta ad una ulteriore e più matura centralità dell’individuo nelle società avanzate, e ad un recupero di quei valori di apertura e disponibilità nei confronti dell’Altro che nel corso del Novecento sembravano essere stati definitivamente oscurati. Informazioni Recensito sulle seguenti riviste: Cahiers internationaux de Sociologie (Danilo Martuccelli), Volume CXXI, Juillet-Décembre 2006 Catholica, Revue du Centre national du Livre, (Carlo Gambescia) 15 février 2008 Rassegna italiana di Sociologia (Gianfranco Poggi), n.2/2007 Sociologia (Lorenzo Infantino), n. 3/2006 Teoria politica (Gaetano Pecora), n.1/2007 Ricerche di storia politica (Antonio Donno), n. 3/2006 Rassegna parlamentare (Giovanni Pieraccini), Luglio-Settembre 2006 Il Riformista (Corrado Ocone), 8 marzo 2006 Milano Finanza (Giuseppe Pennisi), 20 maggio 2006 MondOperaio (Cesare Milanese), Marzo-Aprile 2006 L’indice (Danilo Breschi), Dicembre 2006 Diorama (Alberto Giovanni Biuso), Settembre-Ottobre 2007 Il Domenicale (Antonio Donno), 29 aprile 2006 La discussione (Pasquale Rotunno), 17 maggio 2006

Individualismo e società di massa. Dal XIX secolo agli inizi del XXI

MILLEFIORINI, Andrea
2005

Abstract

Il libro si propone di spiegare i caratteri dell’individualismo contemporaneo (narcisismo, privatismo, perdita del senso dell’Altro, ecc) e, a tal fine, effettua un excursus sull’evoluzione dell’individualismo avvenuta nelle società occidentali a partire dalla società borghese ottocentesca, per arrivare poi alla società di massa affermatasi nel Novecento, per giungere infine all’individualismo di inizio millennio. Se nella società borghese ottocentesca il modello culturale individualistico era sufficientemente in grado di strutturare l’identità del singolo, nel modello successivo, quello dell’individualismo di massa del XX secolo, emerge il continuo bisogno, la continua necessità di ricercare nuove sicurezze in grado di rispondere all’accresciuto senso di fragilità e di perdita di auto-identificazione che la definitiva rottura con l’ordine sociale precedente ha comportato per l’uomo-massa. Nella prima parte del Novecento tali sicurezze sono state riposte nelle ideologie, nella seconda metà nell’eterodirezione, nel ripiegamento nel privato e nel narcisismo. Una delle tesi del libro è la progressiva de-massificazione delle società contemporanee di inizio millennio, a causa di mutamenti strutturali e culturali che vengono analizzati nel corso del capitolo. La de-massificazione porta ad una ulteriore e più matura centralità dell’individuo nelle società avanzate, e ad un recupero di quei valori di apertura e disponibilità nei confronti dell’Altro che nel corso del Novecento sembravano essere stati definitivamente oscurati. Informazioni Recensito sulle seguenti riviste: Cahiers internationaux de Sociologie (Danilo Martuccelli), Volume CXXI, Juillet-Décembre 2006 Catholica, Revue du Centre national du Livre, (Carlo Gambescia) 15 février 2008 Rassegna italiana di Sociologia (Gianfranco Poggi), n.2/2007 Sociologia (Lorenzo Infantino), n. 3/2006 Teoria politica (Gaetano Pecora), n.1/2007 Ricerche di storia politica (Antonio Donno), n. 3/2006 Rassegna parlamentare (Giovanni Pieraccini), Luglio-Settembre 2006 Il Riformista (Corrado Ocone), 8 marzo 2006 Milano Finanza (Giuseppe Pennisi), 20 maggio 2006 MondOperaio (Cesare Milanese), Marzo-Aprile 2006 L’indice (Danilo Breschi), Dicembre 2006 Diorama (Alberto Giovanni Biuso), Settembre-Ottobre 2007 Il Domenicale (Antonio Donno), 29 aprile 2006 La discussione (Pasquale Rotunno), 17 maggio 2006
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/160502
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact