La direttiva Habitat del 1992 rappresenta indubbiamente un "punto di svolta" nelle politiche di conservazione della natura in Europa, grazie alla costituzione di un "sistema" di siti protetti, denominato "Rete Natura 2000". La novità principale consiste soprattutto nell'approccio "diffuso" della direttiva che non considera più le aree protette come "isole", ma come parti integranti di un più complessivo progetto di governo del territorio nel quale la tutela degli elementi ecologici rappresenta un elemento fondamentale. L'attuazione della direttiva prevede l'attivazione nei prossimi anni di un numero elevatissimo di "siti di interesse comunitario" che dovranno realizzare, con coerenza geografica, territoriale ed economica, la rete ecologica Natura 2000. Per analizzare e monitorare il lungo e complesso processo di attuazione della direttiva, è stato costituito l'Osservatorio giuridico Natura 2000, grazie all'iniziativa del CRIDEAU ( Centre de recherche international en Droit de l'environnement, de l'amènegement et de l'urbanisme ) di Limoges (Francia) diretto da Michel Prieur, uno dei "padri" del diritto ambientale europeo. L'Osservatorio, composto da esperti di diritto ambientale delle principali università europee, si riunisce periodicamente per discutere delle varie problematiche giuridiche connesse all'attuazione di Natura 2000, sulla base di un lavoro preliminare svolto attraverso "rapporti" nazionali sullo stato di avanzamento della materia nei diversi paesi comunitari. Questa pubblicazione raccoglie e rielabora gli atti della terza riunione dell'osservatorio, svoltasi presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Diritto e Gestione dell'Ambiente e il Dottorato di ricerca in Diritto Ambientale europeo e comparato.

La conservazione della natura in Europa. La direttiva Habitat e il processo di costruzione della Rete Natura 2000

AMIRANTE, Domenico
2003

Abstract

La direttiva Habitat del 1992 rappresenta indubbiamente un "punto di svolta" nelle politiche di conservazione della natura in Europa, grazie alla costituzione di un "sistema" di siti protetti, denominato "Rete Natura 2000". La novità principale consiste soprattutto nell'approccio "diffuso" della direttiva che non considera più le aree protette come "isole", ma come parti integranti di un più complessivo progetto di governo del territorio nel quale la tutela degli elementi ecologici rappresenta un elemento fondamentale. L'attuazione della direttiva prevede l'attivazione nei prossimi anni di un numero elevatissimo di "siti di interesse comunitario" che dovranno realizzare, con coerenza geografica, territoriale ed economica, la rete ecologica Natura 2000. Per analizzare e monitorare il lungo e complesso processo di attuazione della direttiva, è stato costituito l'Osservatorio giuridico Natura 2000, grazie all'iniziativa del CRIDEAU ( Centre de recherche international en Droit de l'environnement, de l'amènegement et de l'urbanisme ) di Limoges (Francia) diretto da Michel Prieur, uno dei "padri" del diritto ambientale europeo. L'Osservatorio, composto da esperti di diritto ambientale delle principali università europee, si riunisce periodicamente per discutere delle varie problematiche giuridiche connesse all'attuazione di Natura 2000, sulla base di un lavoro preliminare svolto attraverso "rapporti" nazionali sullo stato di avanzamento della materia nei diversi paesi comunitari. Questa pubblicazione raccoglie e rielabora gli atti della terza riunione dell'osservatorio, svoltasi presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Diritto e Gestione dell'Ambiente e il Dottorato di ricerca in Diritto Ambientale europeo e comparato.
9788846456410
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/159495
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact