Il complesso problema dell’architettura sacra del Novecento trova nella stagione della ricostruzione successiva alla seconda guerra mondiale uno dei momenti più significativi e proficui per poter condurre una riflessione operativa verso i temi della modernità e dell’aggiornamento formale degli spazi sacri. Le sperimentazioni e il dibattito di questa stagione temporale, che si estende per circa un ventennio (1947-1967) costituiscono l’argomento di fondo del presente volume, che prova a mettere in evidenza passaggi nodali, esperienze paradigmatiche e casi irrisolti del costruire sacro antecedente a quella fioritura di primavera dello Spirito rappresentata dal Concilio Vaticano II. Le strette connessioni tra il progetto di restauro e quello ex-novo per lo spazio di culto costituiscono ulteriore argomentazione affrontata dal libro che, in questo modo, documenta anche una non elusione del rapporto col progetto tout court a cui , di sovente, la riflessione sulla conservazione sembra invece volersi sottrarre.

Architettare per innovare. Innovare per conservare. Ideologia e pressi per l'edilizia sacra di secondo Novecento

CARILLO, Saverio
2012

Abstract

Il complesso problema dell’architettura sacra del Novecento trova nella stagione della ricostruzione successiva alla seconda guerra mondiale uno dei momenti più significativi e proficui per poter condurre una riflessione operativa verso i temi della modernità e dell’aggiornamento formale degli spazi sacri. Le sperimentazioni e il dibattito di questa stagione temporale, che si estende per circa un ventennio (1947-1967) costituiscono l’argomento di fondo del presente volume, che prova a mettere in evidenza passaggi nodali, esperienze paradigmatiche e casi irrisolti del costruire sacro antecedente a quella fioritura di primavera dello Spirito rappresentata dal Concilio Vaticano II. Le strette connessioni tra il progetto di restauro e quello ex-novo per lo spazio di culto costituiscono ulteriore argomentazione affrontata dal libro che, in questo modo, documenta anche una non elusione del rapporto col progetto tout court a cui , di sovente, la riflessione sulla conservazione sembra invece volersi sottrarre.
978-88-6542-181-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11591/159432
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact